Le gemme preziose sono da sempre elementi di fascino e non solo per le donne. Ognuna ha la propria bellezza e amatissime fin dall’antichità queste pietre preziose hanno una vera e propria simbologia.

Collezionare pietre preziose è una passione che coinvolge non solo coloro che sono amanti del lusso e dei gioielli ma anche coloro che sono affascinati dalla loro rarità, dal loro colore, dalla loro bellezza e anche dal significato che ciascuna pietra si porta dietro.

Una gemma preziosa molto apprezzata e ricercata dai collezionisti di tutto il mondo è la Tanzanite, che seppur relativamente giovane, in quanto fu scoperta per la prima volta nel 1967 in Tanzania, è estremamente rara e straordinariamente bella. Scopriamo insieme tutto quello che devi sapere sulla tanzanite.

Cos’è la tanzanite

Il nome Tanzanite deriva dalla zona estrattiva della gemma, ossia la Tanzania, ed è stato introdotto per la prima volta dal Tiffany & Co che la decretò la pietra blu più bella degli ultimi duemila anni . La scoperta in realtà è da attribuire ad un Masai, che rinvenne questa preziosa pietra ai piedi dei monti Merelani.

Si tratta di una Zoisite trasparente, il cui colore varia in base alla quantità e alla percentuale di cromo e di vanadio che è presente nei cristalli.

Sporadicamente alcuni cristalli vengono estratti anche in Pakistan, ma pochi sono ad uso commerciale e non sono oggetto di attenzione per gli appassionati.

Perché investire in tanzanite

Investire in tanzanite può avere un enorme ritorno economico nel tempo e per un collezionista può rappresentare un grande motivo di pregio da aggiungere alla propria collezione di gemme preziose. Si tratta infatti di una gemma rara guardata con attenzione dai collezionisti di tutto il mondo.

La rarità di questa gemma deriva anche dal fatto che l’unico giacimento esistente è di soli 20 chilometri quadrati e si trova in Tanzania. Considerando inoltre che le sue riserve si saranno esaurite nel giro di pochi anni, si stima che in venti anni sarà esaurita, questa gemma è quindi destinata ad acquistare ancora più valore nel tempo in quanto sempre più rara.

Collezionare tanzanite

Se sei un collezionista di pietre preziose, la tanzanite non può mancare nella tua collezione. Vediamo in breve a quali fattori prestare attenzione nel valutare la tanzanite.

I colori della tanzanite

La Tanzanite può avere diversi colori.

La Tanzanite ha tre colori: blu, rosso-violaceo e bruno giallo-verdino o anche definito bronzeo, normalmente il colore finale di questa gemma preziosa è una combinazione dei suoi tre colori tricroici

Il suo colore può essere più o meno intenso a seconda dell’angolazione da cui si osserva, inoltre il colore si evidenzia quando la gemma viene sottoposta a un trattamento di riscaldamento . Ogni esemplare di tanzanite è diverso dall’altro ma il colore più raro e più pregiato della Tanzanite è il tipico blu intenso “zaffiro”.

La trasparenza e l’assenza di inclusioni permette di risaltarne i colori e far sì che aumenti anche il pregio di una pietra piuttosto che un’altra.

Gli esemplari di questa gemma preziosa possono essere:

  • blu,
  • gialli,
  • verdi,
  • arancio,
  • rosa
  • bicolori: blu si unisce al verde.

All’atto di acquisto bisogna fare attenzione in quanto in commercio possiamo trovare delle pietre sintetiche colorate di scarso valore.

Valore delle pietre di tanzanite

Abbiamo detto che la tanzanite è una pietra molto rara, in quanto l’unico giacimento è in Tanzania e si pensa che presto non ci sarà più molto da estrarre, ciò ne fa aumentare anche naturalmente il suo valore.
Il valore della pietra è molto alto ed attualmente si aggira intorno ai 400 euro al carato ma può arrivare anche fino a mille dollari al carato. Il costo della tanzanite varia anche a seconda del taglio e della colorazione, più intenso sarà il blu del cristallo e più preciso sarà il taglio in modo da esaltarne la bellezza e più alto sarà il prezzo. Meno ricercate sono le pietre di tanzanite che ricordano i colori dei fiori della lavanda.

Come per le altre pietre preziose al fine di determinarne il valore sono da considerare colore, taglio, purezza e peso, valori importantissimi nella valutazione di scala delle pietre preziose più famose quali i diamanti, ma anche fattori come durevolezza, bellezza, rarità ed accettabilità.

Conservazione e cura

La tanzanite deve essere conservata con cura per mantenere intatto il suo valore. Un collezionista sa bene che lo stato di conservazione del proprio oggetto è fondamentale per far sì che il suo valore non muti rovinosamente col tempo nonostante la rarità.

Essendo la tanzanite, una pietra abbastanza delicata è importante prendersene cura nel modo giusto.

Innanzitutto per la tanzanite e i gioielli che la contengono è bene evitare gli ultrasuoni, poiché potrebbero essere deleteri. Per la pulizia e la brillantezza della pietra, si consiglia acqua tiepida, sapone neutro e uno spazzolino con setole di tasso.

La gemma deve inoltre essere tenuta lontana dall’acido fluoridrico e dall’acido cloridrico, in quanto a contatto con questi tende a danneggiarsi.

Certificato di autenticità

Un’analisi gemmologica offre una garanzia sulla gemma e sui parametri per determinarne il valore e la quotazione sul mercato.

Nell’acquisto della tanzanite il certificato di autenticità può assumere enorme importanza in quanto descrive oggettivamente tutte le caratteristiche della pietra per la sua classificazione e quotazione sul mercato, nonché naturalmente l’attestazione che si tratta effettivamente di tanzanite naturale.

La tanzanite nei gioielli

La tanzanite non è una pietra dura quindi deve essere lavorata con molta attenzione al fine di non scalfirla.

Il suo impiego trova campo fertile nell’alta gioielleria e quindi nella realizzazione di preziosi gioielli come spille, ciondoli ed orecchini che sono meno esposti ad urti accidentali, mentre è più raro l’impiego in anelli e bracciali.

Molti i marchi noti che hanno realizzato e tuttora realizzano meravigliosi gioielli con la tanzanite, come:

  • Tiffany & Co.
  • Buccellati
  • Bvlgari
  • Chantecler
  • Van Cleef & Arpels
  • Piaget
  • Mikimoto
  • Graff Diamond
  • Gucci

Tanzanite da record

Fino a pochi mesi fa, la più grande tanzanite mai trovata pesava 3,3 chili, ma un minatore masai ha portato alla luce le più grandi gemme di tanzanite grezza mai trovate: le prime due una blu e l’altra viola, dal peso di 9,27 kg e 5,105 kg, acquistate dal governo della Tanzania per circa 3,4 milioni di dollari.

La terza, dal peso di 6,3 chilogrammi, è stata venduta al governo per 2 milioni di dollari.

Come collezionare tanzanite e altre gemme preziose

Se sei un appassionato collezionista di gemme preziose e soprattutto di tanzanite, sarai sicuramente alla ricerca di un affare sicuro e al tempo stesso che si riveli un fruttifero investimento.

Nella tua ricerca, potresti valutare diversi canali, ma il mondo delle aste online raccoglie in sé tutto quello che cerchi a portata di click.

Il portale per eccellenza che consigliamo a tutti i collezionisti ed appassionati del mondo delle pietre preziose e dei gioielli è Catawiki.

Catawiki è il portale di aste online che riscuote l’approvazione dei collezionisti a livello internazionale. Si tratta infatti di un portale che rappresenta anche una vetrina ad ampissimo raggio, dato che venditori e acquirenti da tutto il mondo, spesso si affacciano in cerca di occasioni e soddisfazioni irripetibili.

Catawiki offre, non solo visibilità per i venditori ed un’ampia scelta per gli acquirenti, ma serietà e sicurezza a vantaggio di entrambe le parti coinvolte nella transazione.

Più di 150 esperti sono pronti ad esaminare e a valutare i lotti, garantendo l’autenticità degli oggetti in vendita e sappiamo bene quanto questo sia fondamentale nell’acquisto di pietre preziose.

Le aste partono da solo un euro e per iniziare basta semplicemente accedere e registrarsi.

Naturalmente, Catawiki non offre solo la meravigliosa tanzanite e gioielli ma se sei un collezionista puoi scegliere tra più di 80 categorie e ben 50000 articoli a settimana.

Le transazioni sono veloci e soprattutto sicure e vengono gestite direttamente da Catawiki che si pone come intermediario a garanzia delle operazioni .ed evitando qualsiasi tipo di raggiro

Il venditore una volta che ti sei aggiudicato l’asta ha l’obbligo di spedire l’articolo in tre giorni lavorativi.

Realizzare un buon affare è semplice con Catawiki, investi nel tuo nuovo oggetto da collezione!