Se sei un appassionato di arte, in modo particolare di litografie, devi assolutamente prendere in considerazione l’idea di acquistare una delle opere di Renato Guttuso.
Vieni con noi a scoprire chi è Guttuso, come fare degli ottimi affari e dove provare a cercare. Parleremo anche dei portali dedicati alle aste, come Catawiki ad esempio.

Renato Guttuso, brevi accenni biografici

Renato Guttuso nasce a Bagheria nel 1911. Muore a Roma nel 1987, lasciando buona parte delle sue opere in donazione al museo di Villa Cattolica. È proprio qui che Guttuso viene seppellito.

Nel corso della sua vita l’artista ha la possibilità di collaborare con innumerevoli riviste d’arte e di cultura. È molto attivo dal punto di vista politico e sociale. Partecipa anche al PCI e alla resistenza antifascista durante gli anni ‘40. Ha modo di entrare in contatto ovviamente con molti altri artisti ed intellettuali della sua epoca, da Fontana a Quasimodo, da Moravia a Pasolini, da Neruda a De Filippo, senza dimenticare la profonda amicizia che stringe con Picasso durante il suo soggiorno a Parigi alla fine degli anni ’30. Crede che l’arte debba avere una connotazione realista e che, proprio come gli uomini, debba essere attiva sul piano politico e sociale, mai insomma fine a se stessa. Non a caso Renato Guttuso è uno dei fondatori del Fronte Nuovo delle Arti, che ha come obiettivo proprio quello di riuscire a far sì che le varie forme artistiche possano essere veicolo di importanti messaggi, mezzi di comunicazione.

In tutte le litografie di Renato Guttuso è possibile scovare molti elementi tipici della Sicilia, la sua terra natale, tra cui i colori e i paesaggi, siano essi esterni o interni. Tra i protagonisti maggiormente presenti nelle sue opere i contadini, i picconieri, gente umile che lavora con grande dedizione e forza d’animo, ma che spesso purtroppo viene sfruttata ed è costretta a vivere ai margini della società. Molte anche le immagini che ritraggono bellissime donne nude.

Litografie di Guttuso in vendita online

Alcune tra le più importanti opere di Renato Guttuso

Impossibile elencare tutte le opere di Renato Guttuso. Tra quelle in assoluto più importanti, ci sentiamo in dovere di ricordare “Crocifissione” (1940-1941), che ha permesso a Guttuso di aggiudicarsi il secondo posto al Premio Bergamo del 1942. Questa è un’opera controversa, che è stata considerata come eretica dalla Chiesa, soprattutto perché tutti i personaggi sono nudi, Maddalena compresa ovviamente. Lo stesso Guttuso ha avuto modo però di spiegare il perché di questa sua decisione, una nudità infatti che permette ai personaggi di essere al di là del tempo, fuori da ogni collocazione temporale. Questa è un’opera dalla forte carica espressiva, soprattutto per la presenza di pennellate di elevato spessore e molto decise e per il netto contrasto tra colori accesi e tonalità pastello, nonché per la spigolosità delle figure.

Da ricordare poi anche “Boogie Woogie” (1954), un ballo tra adolescenti che ha luogo dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, un ballo che è dinamico, ritmico, ricco di vitalità, che vuole veicolare un messaggio di speranza e di rinascita. Interessante notare che sullo sfondo di questa festa tra giovani è presente un quadro astratto, che ricorda le opere di Mondrian, piccolo elemento ricco di ironia che vuole andare a sottolineare il dibattito in cui da sempre l’artista si è trovato irretito, tra il linguaggio realista che lui cerca quanto più possibile di perseguire e il linguaggio invece tipico dell’astrattismo. Doveroso poi ricordare “La Discussione” (1959-1960), “Ritratto di Anna Magnani” (1960), “Vucciria” (1964), ma l’elenco potrebbe essere nettamente più lungo.

Litografie di Renato Guttuso: cosa controllare al momento dell’acquisto

Al momento dell’acquisto è prima di tutto necessario controllare che si tratti di un originale, questo è ovvio. Appurata l’originalità dell’opera, la sua paternità, è necessario cercare di capire se si tratta di un’opera in perfetto stato di manutenzione.

Se riesci a trovare una litografia di Renato Guttuso in perfetto stato, quello è senza dubbio un pezzo che non ti deve sfuggire, che devi provare a far entrare a tutti i costi nella tua collezione. Ovviamente il prezzo di questa litografia sarà alto, proprio perché si tratta di un’opera in perfetto stato, ma ne vale davvero la pena, sia che tu voglia acquistare quest’opera per la tua collezione, sia che tu la voglia poi rivendere ad altri collezionisti.

È possibile che tu ti imbatta però anche in una litografia di Renato Guttuso che non è in perfetto stato. I danni nella maggior parte dei casi sono causati dall’umidità in eccesso, che può aver provocato un vero e proprio attacco microbico. A causa di un attacco di questa tipologia, la carta della litografia può diventare via via sempre più debole, puntellarsi di macchie nerastre e iniziare a scolorire, I danni possono anche essere causati dalla noncuranza del proprietario, che magari ha inserito la litografia in una cornice utilizzando dei chiodi in metallo. Questi, dopo essere andati incontro alla ruggine, possono comportato delle macchie importanti, rossastre, sull’opera. Danni di questa tipologia vanno valutati di volta in volta. In alcuni casi è infatti possibile che l’opera possa comunque essere sottoposta a restauro. In altri casi invece è possibile che si tratti di danni irreparabili.

Ovviamente nel primo caso si tratta di un acquisto che vale la pena fare, se l’opera ti sembra adatta alla tua collezione, purché ovviamente il prezzo non sia poi così elevato. Dopotutto infatti dovrai sottoporre l’opera a restauro. Che tu lo faccia in modo autonomo o che tu metta la litografia nelle mani di esperti del settore, si tratta pur sempre di operazioni rischiose, che hanno bisogno di tempo e di pazienza, che possono risultare ovviamente anche piuttosto costose. Nel caso in cui il restauro non sia possibile, quell’opera non merita di entrare invece in alcuna collezione.

Opere di Guttuso in vendita online

Oggi come oggi quasi nessuno ha tempo per andare in giro per negozi, sale espositive, fiere di settore, raduni artistici per cercare nuove opere per le proprie collezioni. Se anche tu non hai molto tempo a tua disposizione, non possiamo che consigliarti di sfruttare il web. Non tutti lo sanno, ma è proprio online che è possibile fare degli ottimi affari. Ma perchè, quali sono i prezzi delle opere di Renato Guttuso? Si tratta di prezzi davvero così alti? Dipende, il valore delle opere di Renato Guttuso più importanti può essere anche di qualche migliaio di euro. Ci sono molte altre opere che possono essere scovate ad appena 250-500 euro. Altre ancora, considerate di secondaria importanza, possono arrivare a costare molto meno, un centinaio di euro appena. Oltre a queste tre diverse fasce di prezzo, è importante ricordare che il valore può oscillare anche in base ad altri parametri, ad esempio in base allo stato di conservazione dell’opera, ad esempio in base alla rarità di quella specifica litografia.

Sì, il web permette di fare ottimi affari. Viene naturale chiedersi però dove andare a cercare. Se provi a fare una ricerca su Google, ti renderai conto facilmente che sono molti i siti, i portali, gli ecommerce che offrono opere di Renato Guttuso in vendita. Noi ti consigliamo di fare affidamento solo su realtà che conosci, di cui hai già quantomeno sentito parlare, che sai essere affidabili. Tra le realtà più affidabili, non possiamo che consigliarti Catawiki.

Catawiki è un portale di aste online, dove puoi trovare molte interessanti opportunità. Puoi trovare opere di Renato Guttuso in vendita, con prezzi d’asta di partenza davvero molto bassi. Se saprai giocare le tue carte, puoi davvero ottenere dei pezzi eccellenti per la tua collezione senza dover per questo spendere un’esagerazione. Ma come essere certi che gli annunci presenti su Catawiki siano veritieri? Come essere certi che a seguito del pagamento la litografia di Guttuso acquistata arrivi davvero a destinazione? Queste sono domande che molti collezionisti si pongono perché è risaputo che online le truffe sono all’ordine del giorno. Con Catawiki è possibile stare tranquilli.

Gli annunci che trovi su Catawiki sono tutti veritieri prima di tutto perché i venditori devono necessariamente essere stati identificati dal portale per poter pubblicare i loro annunci. Inoltre è importante ricordare che una volta che il venditore sottopone un annuncio al portale, questo non viene pubblicato in modo automatico. Dietro a Catawiki lavorano infatti oltre 200 esperti di collezionismo, ognuno con una sua ben precisa specializzazione. Questi esperti hanno proprio il compito di passare al vaglio gli annunci, così da capire se si tratta di annunci veritieri, così da capire se quel pezzo può davvero essere considerato di alto livello. Inoltre al momento del pagamento i tuoi soldi non vanno in modo diretto al venditore, ma restano come congelati sul portale Catawiki fino a quando il venditore non comunica l’avvenuto invio della merce. Solo in quel momento, i soldi vengono sbloccati.