Armi giapponesi

Le armi giapponesi sono oggetti interessanti che catturano l’attenzione di collezionisti da ogni parte del mondo. Coltelli, spade, archi, asce e martelli … Ecco dove trovare esemplari autentici e di gran valore.

Armi tradizionali giapponesi

Katana

La katana è la più conosciuta tra tutte le spade da samurai. Si distingue per la sua lama lunga, curva e il manico fatto per accogliere due mani e colpire da grande distanza.

Yumi

Si tratta di un tipico arco giapponese  lungo oltre due metri. Lo Yumi è fatto di bamboo con uno spago di seta e resina di pino. La freccia è realizzata in bamboo e penne d’uccello. Prima dell’introduzione dei fucili dall’Europa nel diciassettesimo secolo, l’arco era l’arma da lancio più rispettata nel “bushi”.

La Nagitana e la Yari

Queste due armi sono armi ad asta, in altre parole delle sorte di lance. La Nagitana è apparsa in Giappone nel X secolo e veniva dalla Cina. Quest’arma è una lancia, all’estremità della quale la lama è curva. Leggera e facile da maneggiare, quest’arma era popolare tra diverse caste di combattenti.

D’altra parte, la Yari è una lancia che può misurare da 2,5 a 4 metri di lunghezza. La lama all’estremità della Yari può essere dritta a doppio taglio o a forma di croce (ju – ji). Tanto pratica per la spinta quanto per le dimensioni, la Yari è stata una delle armi più letali della storia del Giappone.

Jitte

La jitte era una barra di ferro lunga 60 cm. Quest’arma giapponese era usata dai “Doshin” (i poliziotti dell’epoca Edo). La leggenda dice che veniva utilizzata per rompere le spade, mentre secondo gli storici sono semplicemente un tipo di mazza.

L’Ono

Ono è un termine per indicare un’ascia o un’accetta in giapponese. Inizialmente veniva utilizzato come strumento per tagliare il legno, poi si scopre che ha proprietà molto interessanti in combattimento.

La Masakari

Si tratta di un’ascia pesante usata in combattimento. Il suo peso è di circa 4 kg e misura circa 120 cm. La lama era composta da un metallo pesante e molto affilato da un lato e una punta sull’altro lato per passare attraverso l’armatura.  Pesanti  e di portata trascurabile, erano di scarsa utilità sul campo di battaglia contro una lancia, ma potevano infliggere comunque gravi danni.

Il Kanabo

Si tratta di un pensate bastone simile ad una mazza, di solito fatto di quercia massiccia e ricoperto di punte di metallo o teste di chiodi.  Esistono anche versioni completamente in metallo ma erano successive. Il Kanabo era utilizzato principalmente per distruggere armature o rompere le gambe dei cavalli. Per impugnare quest’arma e renderla abbastanza veloce in modo da essere efficace,  serviva molta forza.

Esistono molti altri tipi di bastoni di questo tipo:

  • Noyoibo
  • Konsaibo
  • Tetsubo
  • Ararebo
  • Kanemuchi
  • Aribo

L’arte del suo utilizzo si chiama Kanabo – jutsu e implica padroneggiare equilibrio e forza per colpire con precisione. Ad esempio, è stata insegnata l’arte di riprendersi da un attacco fallito.

Otsuchi

Si tratta di un grande martello, solitamente di legno, con un manico che misurava circa 180 cm. La testa del martello era di legno solido e cinta di ferro mentre il manico era di Shirokashi, la quercia bianca usata in particolare per il Bokken.

È stato utilizzato soprattutto per forzare le porte del castello ed è probabile che il suo uso si sia diffuso poco in combattimento a causa della sua scarsa manovrabilità.

Armi dei Ninja

I Ninja sono quei guerrieri ombra che affascinano tutto il mondo. Le armi dei Ninja erano estremamente efficaci, ecco una carrellata di quelle più ricercate.

Ninja Sword

I Ninja usavano spade più corte delle normali Katana. Erano chiamate “ninja – to” (spada del Ninja). Anche se il suo raggio d’azione era più corto, era più conveniente quando un Ninja combatteva in spazi ristretti. Il fodero di una spada ninja poteva essere usato come un respiratore che permetteva a un Ninja di nascondersi in acqua per molto tempo. alcune spade ninja hanno anche un’altra lama nell’impugnatura per giocare l’avversario.

Shuriken

I cosiddetti pugnali nascosti nel palmo, hanno svariate forme e utilizzi. Alcuni avevano forma a stella e venivano lanciati facendoli roteare, altri erano a punta e lanciati semplicemente come pugnali da lancio. La lama dello shuriken era spesso ricoperta di veleno per non lasciare scampo alla vittima.

Kunai

Aveva la funzione di coltello ma utilizzato come arma da lancio era molto più potente di uno Shuriken.

Makibishi

Un makibishi era un piccolo pezzo di metallo a tre punte e serviva per bucare le scarpe e ferire i piedi. Alcune versioni più avanzate esplodevano quando qualcuno le pestava, le cosiddette Bukarai – bishi.

Kusari Gama

Il Kusari – Gama è un piccolo falcetto attaccato ad una lunga catena. I Ninja tenendo l’estremo della catena la faceva roteare e colpiva i nemici. Poteva tagliare i nemici o attorcigliarsi intorno agli arti degli avversari. Poteva anche essere usato per disarmare i nemici strappandogli l’arma con la catena.

Un’arma simile al Kusari Gama è il Manriki Gusari. Alla fine della catena aveva un peso anziché un falcetto che aveva la funzione di fracassare il corpo del nemico anziché tagliarlo.

Come identificare un’arma giapponese originale?

Le armi giapponesi possono essere davvero molto preziose. Il loro valore è, chiaramente, molto influenzato dalle condizioni, dall’età e dalla rarità. Sul mercato, però, sono in circolazioni molti falsi, per questo è necessario saper distinguere, innanzitutto, un pezzo originale da una contraffazione.

Per identificare l’autenticità delle armi giapponesi occorre avere un occhio esperto. Per questo motivo è opportuno affidarsi a degli esperti e acquistare solo su siti specializzati che garantiscano l’autenticità di ogni pezzo. Tra i migliori siti, consigliamo Catawiki. Si tratta di un portale di aste online che conta oltre 14 milioni di visitatori unici ogni mese e che mette a disposizione dei propri utenti numerosi professionisti, con esperienza decennale, che si occupano di valutare e garantire l’autenticità di ogni singolo oggetto prima di offrirlo all’asta. L’iscrizione è semplice e totalmente gratuita e con lo stesso account si può fare offerte o vendere all’asta oggetti unici e speciali.

Dove trovare armi giapponesi originali

Ampliare o iniziare la tua collezione di armi giapponesi originali è diventato molto semplice grazie alle aste online, dove visitatori appassionati del genere, provenienti da tutto il mondo sono pronti a vendere o acquistare pezzi rari e di gran pregio.

Le aste online sono un eccellente mezzo per accedere a mercati fino a poco prima irraggiungibili ed è un mercato aperto agli scambi ventiquattro ore su ventiquattro per 365 giorni all’anno.

È importante però scegliere il giusto intermediario che possa essere affidabile e serio.

Una piattaforma di aste online che risponde a tutte queste caratteristiche è certamente Catawiki, la casa d’aste in Europa in più rapida crescita.

Per i veri appassionati, Catawiki è il posto perfetto per acquistare e vendere oggetti davvero speciali senza pensieri ed in tutta sicurezza.

Vanta oltre 14 milioni di visitatori unici al mondo ed offre oltre 65.000 oggetti all’asta ogni settimana.

Su Catawiki offerenti da tutto il mondo competono per aggiudicarsi migliaia di oggetti straordinari, che non si trovano ovunque, comodamente seduti sul divano di casa.

Trovi sempre qualcosa di unico, qualcosa che parla di te, una collezione che ti appassiona.

Non solo armi giapponesi, il portale Catawiki, presenta più di 80 categorie come cimeli militari, fumetti vintage, monete antiche, giocattoli antichi e vintage e tanto altro. 

Tutti gli oggetti in vendita su Catawiki sono esaminati da un team di oltre 150 esperti nel settore che garantisce un’esperienza sicura e redditizia ad acquirenti e venditori.

Il team offerto da Catawiki è sempre pronto a garantire un’ampia varietà di scelta e qualità nella selezione dei lotti.

Le aste sono aperte a tutti. Le aste settimanali iniziano ogni venerdì e finiscono in un giorno prestabilito della settimana successiva, in questo modo saprai sempre quando fare la tua offerta vincente. Le aste sono supervisionate da banditori specialisti. I vincitori pagano ciò che offrono tramite un servizio di pagamento sicuro e successivamente ricevono l’oggetto dal venditore.

Partecipare alle aste online di Catawiki è molto facile, totalmente gratuito e senza impegno,  basta registrarsi compilando un semplice form.

Sono tanti i vantaggi che offre Catawiki. Non ti resta che provare l’emozione delle aste online in tutta sicurezza e tutelato da esperti del settore.

Cosa aspetti? Iscriviti a Catawiki e trova un oggetto che parla di te!